Chi sono

Fabrizio Caramagna (Torino, 1969), è scrittore, studioso e traduttore di aforismi.

Come scrittore di aforismi, Fabrizio Caramagna ha esordito nel 2009 pubblicando presso Genesi editrice il libro Contagocce. A questa raccolta aforistica ne è seguita un’altra dal titolo Linee di seta (Lietocolle 2012). I suoi aforismi sono apparsi su diverse riviste e antologie internazionali e sono stati tradotti in undici lingue tra cui inglese, francese, spagnolo, serbo, polacco, romeno, albanese, bulgaro, macedone, russo e arabo. Nel 2011 per i suoi aforismi ha ricevuto la menzione al Premio “Naji Naaman” che si svolge in Libano, uno dei premi letterari più importanti nel mondo arabo.

Alla scrittura aforistica, Fabrizio Caramagna ha affiancato l’attività di studioso e promotore dell’aforisma. Nel 2009 ha fondato il sito Aforisticamente, punto di riferimento a livello internazionale sull’aforisma contemporaneo nel mondo e nel 2012 la collana editoriale Aforisticamente presso cui ha curato i seguenti volumi:

Valeriu Butulescu, Oasi di sabbia (Genesi, Torino 2011)

Afocalypse, Antologia dell’aforisma serbo contemporaneo (Aforisticamente, Torino 2012)

Carlo Gragnani, Aforismi 1989-2010 (Aforisticamente, Torino 2012)

Poeti e aforisti in Finlandia (insieme a Gilberto Gavioli, Edizioni del Foglio Clandestino, 2013)

Antologia dell’aforisma romeno contemporaneo (Aforisticamente, Torino 2013).

Voci di Antonio Porchia (Aforisticamente, 2013).

L’aforisma in Spagna. Tredici scrittori di aforismi contemporanei (Aforisticamente, Torino 2014)

Nell’ambito dell’attività di promozione dell’aforisma italiano all’estero ha curato le seguenti antologie:

Aforismul în Italia, Antologia Premiului “Torino in Sintesi” – L’aforisma in Italia, Antologia dal Premio “Torino in Sintesi (edizione bilingue italiano-romeno, Petrosani, Romania, 2011)

The New Italian Aphorists – Aforisti Italiani Contemporanei (edizione bilingue italiano-inglese, New York, 2013)

Da anni si batte a favore del riconoscimento della “bibliodiversità” della letteratura contro l’eccessiva predominanza della narrativa. Nell’ambito della promozione e diffusione dell’aforisma, Fabrizio Caramagna è socio fondatore della Associazione Italiana per l’Aforisma che gestisce il Premio Internazionale per l’aforisma Torino in Sintesi ed è membro onorario del Circolo Aforistico di Belgrado (Beogradski aforističarski krug) dal quale ha ricevuto nel 2010 il premio letterario “Zlatni Krug” (“Cerchio d’oro”).

Nel 2013, in segno di protesta contro un certo genere di editoria che, in una vera e propria crisi di autorevolezza, continua a pubblicare cantanti, attori, vallette, blogger cuochi e politici che si fanno passare per romanzieri e filosofi, ha pubblicato una edizione rivista e ampliata di Linee di seta con una copertina completamente “bianca” che è possibile leggere integralmente in forma gratuita a questo link.

**

Parlano di Fabrizio Caramagna e di Aforisticamente

Antonio Castronuovo, Il sapore ironico della brevità, Indice dei libri del mese, settembre, 2011

Antonio Prudenzano, Nuove collane, L’aforisma cerca riscatto nell’Italia che lo ignora, Affari italiani, 21 maggio 2012

Gino Ruozzi, Che bravi a essere brevi. Il genere conosce una nuova fioritura nell’Europa dell’Est. Una nuova antologia ce ne fa apprezzare il valore positivo, Il Sole 24 ore, domenica, 27 maggio, 2012

Lorenzo Morandotti, Fili di seta per meditare le vita, Il Corriere di Como, 25 luglio, 2012

James Guida, Yes, I wrote a book of aphorisms, New Yorker, 6 dicembre, 2012,

Gino Ruozzi, Ecco lo spirito dell’aforista costruttivo, Il Sole 24 ore, domenica 17 febbraio, 2013

Gino Ruozzi, Freddure di arguzia finnica, Il Sole 24 ore, domenica 7 aprile, 2012

Gino Ruozzi, Pensare in breve, pensare in bene – Due recenti antologie dedicate alla forma breve in Romania e in Spagna rinnovano l’interesse per questo genere letterario, Il Sole 24ore, domenica 9 giugno 2013

**

Fabrizio Caramagna

Fabrizio Caramagna

Fabrizio Caramagna ritratto da Angela Bruno (© Angela Bruno)

Annunci

3 risposte a Chi sono

  1. Rega Emilio ha detto:

    I Pensieri Spettinati di Lec li ho letti e Lei ha ragione ad insistere su una figura così importante per chi si vuole avvinare al mondo degli scrittori di aforismi. Diversamente dal genere saggistico, scrivere aforismi è difficile perché è neccesaria un’autentica folgorazione perché se ne possa scrivere uno di buona qualità. Ed è per questo che, ogni volta che scrivo un aforisma, per me è come se fosse l’ultimo, proprio perché non si può prevedere se quella folgorazione ti colpirà ancora una volta o no. Genere difficilisimo e riservato a pochi? E’ vero, ma non è più comodo riflettere, magari prima di addormentarsi, anche su un solo aforisma,due righe, che ti dà gioia perché riesce a dare un senso ad una giornata magari fiacca o monotona ed a farti pensare in positivo, piuttosto che leggere pagine e pagine di best sellers che ti lasciano come ti trovano, cioè vuoti ed ignoranti? A presto Emilio REGA

  2. Aloe' Giuseppe ha detto:

    L’aforisma mi ha sempre creato un fascino particolare.
    La ricerca di una verita’ nascosta, a volte ribaltata, una perla di saggezza, il dire tutto quasi con niente,lo spaziare dall’ironia alla filosofia,sono pure illuminazioni contemporanee.

    A presto_____________Giuseppe Aloe’

  3. toni Gervasi ha detto:

    Gli aforisti vorrebbero scrivere libri da consultare in ordine alfabetico.

    I traduttori scombinano gli ordini alfabetici.

    Certi scrittori nazionalisti, tradotti, risultano buoni lo stesso.
    t.g.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...