L’aforisma in Romania, Vasile Ghica

Vasile Ghica è nato nel 1940 a Priponeşti, provincia di Galaţi. Nel 1965 si è laureato presso la Facoltà di Filologia dell’Università “Al. I. Cuza” di Iaşi. E’ stato insegnante, giornalista, ispettore scolastico e consigliere comunale. Attualmente risiede a Tecuci.

Vasile Ghica (Foto per gentile concessione dell’autore)

Vasile Ghica ha pubblicato centinaia di articoli, quattro volumi di carattere educativo, un libretto di poesie, un volume di prosa umoristica, un dizionario enciclopedico e alcuni volumi di aforismi. Fa il suo debutto letterario nel 1989, poco prima della rivoluzione, con il libro di aforismi Surâsuri migdalate (stampato in 100.000 copie vendute in pochi giorni). In seguito in ambito aforistico pubblica Cristale de fum (1991), S.O.S.Iubirea! (1995), Recviem pentru mileniul doi edizione bilingue rumeno e francese (1997), Răscruce de milenii edizione bilingue romeno e inglese (1997), Chef pe Titanic (2008), Perdafuri edizione bilingue rumeno e turca (2009) e infine În ghearele râsului(2011) e Rezervatie gri (2011). I suoi aforismi sono apparsi in diverse riviste e antologie e sono citati in radio e tv.

In una intervista rilasciata nel 2008 Vasile Ghica afferma: “Nel 1973, in una notte lessi 4 o 5 volte il libro di aforismi di Lec, Pensieri spettinati. Da allora mi sono sentito completamente preso da questo genere. Non avrei mai immaginato che potesse sorgere in me una simile passione divoratrice”. E ancora “Riviste e critici letterari non vogliono sentire parlare di questo ‘piccolo strumento’ dimenticando che Stanislaw Lec con la sua creazione ha ottenuto numerosi premi letterari e che dell’immensa opera di alcuni classici sono rimasti solo alcuni pensieri ispirati”.

Pubblico qui di seguito una selezione di aforismi di Vasile Ghica. La traduzione è di Alina Breje che ha già tradotto diversi autori rumeni tra cui gli aforismi di Valeriu Butulescu, apparsi in lingua italiana con il titolo Oasi di sabbia (Genesi editrice, 2011). Vasile Ghica ha anche un sito web personale su cui è possibile leggere un’ampia selezione di aforismi in lingua rumena e i testi di alcune interviste.

**

Vasile Ghica, Aforismi scelti

Spre sfârşitul vieţii se înmulţesc ţintele, dar se împuţinează gloanţele.

Verso la fine della vita si moltiplicano gli obiettivi, ma le frecce sono in diminuizione.

**

Când învingi şi în artă şi în viaţă, cel puţin una dintre victorii este suspectă.

Quando si vince sia nell’arte che nella vita, almeno una delle due vittorie è sospetta.

**

Şi în dragoste confundă unii jarul cu cenuşa.

In amore alcuni confondono la brace con la cenere.

**

Există şi filantropi care te îngraşă ca să taie.

Esiste anche il filantropo che ti ingrassa e poi ti scuoia.

**

Unii mă urăsc pentru că mă cunosc, alţii pentru că-i cunosc.

Alcune persone mi odiano perché mi conoscono, altre perché le conosco.

**

Operele avangardiste sunt greu de citit, nu de scris.

Le opere di avanguardia sono difficili da leggere, non da scrivere.

**

Adevărul trebuie ajutat. El nu are încă armată proprie.

La verità ha bisogno di essere aiutata. Non ha ancora un proprio esercito.

**

Apa trece, pietrele rămân. Dar numai ele cunosc preţul.

L’acqua passa, le pietre restano. Ma solo loro sanno a che prezzo.

**

Prostul se simte genial când vorbeşte, nu când ascultă.

Lo stupido si sente geniale quando parla, non quando ascolta.

**

Prostul are viteză, nu ţintă.

Lo stupido ha la velocità, non il bersaglio.

**

Ce inseamna batranetea!Luna a si uitat ca a fost soare.

Che cosa è la vecchiaia! La luna si è già dimenticata che cosa è il sole.

**

Fara prieteni,nu am sti niciodata ca avem si dusmani.

Senza amici, non sapremo mai di avere dei nemici.

**

Nicio femeie părăsită de Don Juan nu s-a sinucis.

Nessuna donna abbandonata da Don Giovanni si è mai suicidata.

**

Marea tragedie va începe când tinerii nu vor mai vrea să schimbe lumea.

La più grande tragedia avrà inizio quando i giovani non vorranno più cambiare il mondo.

**

Deasupra popoarelor mici a atârnat întotdeauna… furculiţa lui Damocles.

Sopra le persone piccole è sempre sospesa… la forchetta di Damocle.

**

Fără pasiune, nu te poţi realiza nici ca cerşetor.

Senza passione, non puoi realizzarti nemmeno come mendicante.

**

În biroul lor se simt ca într-un avion. Unul conduce, iar celorlalţi le e greaţă.

Nel loro ufficio si sentono come sull’aereo. Uno guida e gli altri hanno nausea.

**
În artă, ridurile au farmec, nu fardul.

In arte hanno fascino le rughe, non il trucco.

**

Selectia naturala continua sa fie favorabila barbarilor.

La selezione naturale continua ad essere favorevole ai barbari.

**

Scriitorilor trebuie să li se spună zilnic că fiecare exemplar scris de ei duce la eşafod cel puţin un arbore.

Gli scrittori dovrebbero sentirsi dire tutti i giorni che ogni libro da loro scritto porta al patibolo almeno un albero.

**

Cei care au avut alte opinii decвt religia oficială au fost, de regulă, trimişi în cer să se documenteze.

Coloro che avevano opinioni diverse dalla religione ufficiale di solito venivano mandati in cielo per documentarsi.

**

În ultima seara a vietii mele, as vrea sa contemplu un superb apus de soare, nu niste reci si abstracte conturi bancare.

L’ultima notte della mia vita, voglio contemplare un bel tramonto, non un freddo e astratto conto bancario.

**

La grecii antici, Sophia era înca cea mai distinsa cucoana.

Per gli antichi greci, Sophia era ancora la signora più distinta.

**

În zidul trecutului sunt prea multe caramizi degradate. Iar în cel al viitorului, cam multi pereti lipsa.

Nel muro del passato ci sono troppi mattoni danneggiati. E in quello del futuro troppe pareti mancanti.

**

De o vesnicie Dumnezeu lucreaza la simfonia nocturna a cerului înstelat.

Da un’eternità Dio lavora sulla sinfonia notturna del cielo stellato.

**

Nu-mi trebuie statuie. Mă mulţumesc cu un bust, ca să nu mă poată lovi posteritatea sub centură.

Non ho bisogno di una statua. Mi accontento di un busto, cosi la posterità non potrà colpirmi sotto la cintura.

**

Noi nu mai avem sansa unor confruntari cu persii, cu mongolii ori cu vikingii. Ne-au ramas numai cele cu absolutul.

Non abbiamo più la possibilità di confronto con i persiani, i mongoli o i vichinghi. Ci è rimasta solo quella con l’assoluto.

**

Printre miile de aproximatii care ne sufoca, moartea vine ca o regina a certitudinilor.

Tra le migliaia di approssimazioni che ci soffocano, la morte arriva come la regina delle certezze.

**

Victoria în artă este cocoţată pe munţi de renunţări.

In arte la vittoria è un’arrampicata sulle montagne della rinuncia.

**

Coloana lui Brâncuşi – un stâlp românesc de susţinere a cerului.

La colonna di Brancusi – un pilastro rumeno di sostegno del cielo.

**

Gioconda surâde tuturor. Mai ales timpului.

La Gioconda sorride a tutti. Soprattutto al tempo.

**

Când accepţi condiţia de zeu, trebuie să ştii că există un Prometeu prin prema.

Quando accetti la condizione di essere Dio, devi sapere che c’è un Prometeo in giro.

**

În subsolul paginii coboară oricine. În subtext – numai unii.

Fino al piè di pagina scendono tutti. Fino al sottotesto – solo alcuni.

**

Încercăm escaladarea absolutului cu rucsacul ticsit de absurd.

Proviamo a scalare l’assoluto con uno zaino pieno di assurdità.

**

O femeie ocolită de bârfă nu se mai poate considera frumoasă.

Una donna che è stata risparmiata dai pettegolezzi non si può più considerare bella.

**

Fac unii acupunctură cu săgeţile lui Cupidon.

Qualcuno fa agopuntura con le frecce di Cupido.

**

Nava spaţială – adică plugul de lemn al mileniului viitor.

La nave spaziale – cioè l’aratro di legno del prossimo millennio.

**

Ne-am dat jos din copaci pentru că ne frigeau stelele.

Siamo scesi dagli alberi perché le stelle scottavano.

**

Cum să aibă femeia acelaşi conţinut, când ea îşi schimbă de trei ori pe zi forma?

Come può avere la donna lo stesso contenuto, quando cambia tre volte al giorno la sua forma?

**

Suntem norocoşi. Am apucat să fim contemporani cu trandafirul şi cu privighetoarea.

Siamo fortunati. Abbiamo avuto modo di essere contemporanei della rosa e dell’usignolo.

**

Ariadna este mama neiniţiaţilor. Geniile îşi construiesc labirinturi proprietate personală.

Arianna è la madre dei non iniziati. I geni si costruiscono dei labirinti di proprietà personale.

**

Ţipăm deseori într-un telefon scos din priză.

Spesso gridiamo in un telefono staccato.

**

După căsătorie, devii ori fericit, ori filozof.

Dopo il matrimonio si diventa o felici o filosofi.

**
Spre pisc nu poţi duce decât o stâncă sau o cruce.

Sulla vetta puoi portare solo una pietra o una croce.

**

Unele cărţi ne-au încălzit minţile. Altele – mâinile.

Alcuni libri ci hanno riscaldato la mente. Altri le mani.

**

Numai în privinţa morţii doza nu are nicio importanţă.

Solo per quanto riguarda la morte la dose non ha nessuna importanza.

**

Marginalizaţi pe pământ, artiştii şi-au privatizat cerul.

Emarginati sulla terra, gli artisti hanno privatizzato il cielo.

**

Adulterul – un cui bătut în sicriul marii iubiri defuncte.

L’adulterio – un chiodo battuto nella bara del grande amore defunto.

**

Balanţa justiţiei pare a fi îngemănarea a două spânzurători.

La bilancia della giustizia sembra essere l’unione di due patiboli.

**

Nimeni nu are probabil o biografie mai săracă decât Dumnezeu.

Nessuno probabilmente ha una biografia più povera di Dio.

**

Femeile care,din neglijenţă nu-şi stăpânesc kilogramele în plus şi celulita, ajung precum ceapa:când încep să se dezbrace, te apucă plânsul.

Le donne che per negligenza non riescono a tenere sotto controllo il peso e la cellulite, finiscono per assomigliare alle cipolle: quando cominciano a spogliarsi, ti viene da piangere.

**

Femeia este lucrarea de licenţă a lui Dumnezeu la examenul de estetică.

La donna è la prova di maturità di Dio all’esame di estetica.

**

Strămoşii mei nu au fost analfabeţi.Citeau în stele.

I miei antenati non erano analfabeti. Sapevano leggere le stelle.

**

Muzica poate face dintr-un suflet răvăşit o Catedrală.

La musica può fare di un’anima devastata una Cattedrale.

**

În istoria oricărei iubiri, există un balcon ca al Julietei pe care mai târziu se întind rufe.

In ogni storia d’amore, c’è un balcone come quello di Giulietta, sul quale più tardi viene steso il bucato.

**

Se pare că din Palatul Fericirii nu s-a dat în exploatare decât sala de aşteptare.

Sembra che nel Palazzo della Felicità sia stata adibita solo la sala d’attesa.

**

Umorul este pelicula de miere asternuta aleatoriu peste consistentul strat de chinina al vietii.

L’umorismo è una pellicola di miele stesa casualmente sopra l’ingombrante strato di chinino della vita.

**

Fiecare an care trece ne fura importante suprafete de zâmbet.

Ogni anno che passa ci ruba importanti superfici di sorriso.

**

Numai mortii au coloana vertebrala cu adevarat dreapta.

Solo i morti hanno la colonna vertebrale veramente diritta.

**

Spovedania s-a decolorat cu timpul. Sutana neagra s-a metamorfozat în halatul alb al psihiatrului.

La confessione è sbiadita nel tempo. Il talare nero si è trasformato nella veste bianca dello psichiatria.

**

La batrânete, ni se taseaza oasele. Începem sa intram de vii în pamânt.

Nella vecchiaia, le nostre ossa si infossano. Cominciamo a entrare vivi nella terra.

**

S-au deschis graniţele şi pentru scriitorii români:se pot duce oricând în Spania la cules căpşuni.

Si sono aperte le frontiere anche per gli scrittori rumeni: possono andare in qualsiasi momento in Spagna a fare i raccoglitori di fragole.

**

La fiecare patru secunde, mor în lume doi oameni. Unul de foame, altul de obezitate. Traim deci un echilibru stabil.

Ogni quattro secondi, due persone muoiono nel mondo. Uno di fame, un altro di obesità. Cosi viviamo in un equilibrio stabile.

**

Oare nu cumva cerul se sprijină pe pumnii noştri ridicaţi?

Forse il cielo si appoggia sui nostri pugni alzati?

**

Moartea seceră. Iar posteritatea treieră şi vântură.

La morte falcia. E la posterità trebbia e sgrana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in L'aforisma in Romania e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...