L’aforisma in lingua fiamminga, Gerd de Ley

Tra gli aforisti contemporanei in lingua fiamminga (il mio blog si occupa dell’aforisma contemporaneo degli ultimi 25 anni) vorrei segnalare Gerd de Ley, nato a Gand nel 1944 e residente ad Anversa, nelle Fiandre. Gerd de Ley è un attore, un drammaturgo (ha fondato nel 1976 la compagnia teatrale Paljas Produkties! ), un poeta ed è anche un collezionista – forse il maggiore collezionista che io conosca – di citazioni e aforismi. Da quasi cinquant’anni, più precisamente a partire dal 1966, Gerd de Ley, poco più che ventiduenne, ha iniziato a raccogliere citazioni e aforismi in ogni angolo del mondo. Al suo attivo ha oltre 400 pubblicazioni di tema aforistico, un numero che dal punto di vista editoriale è davvero impressionante. Tra i suoi libri più recenti segnalo Citaten Boek, un libro con più di 35.000 citazioni con un indice di circa 10.000 autori e Citaten Boek Van de 21ste eeuw, un libro con le citazioni dell’ultimo decennio. Gerd de Ley ha anche curato l’opera del più grande aforista fiammingo, Julien De Valckenaere (1898-1950), mentre in collaborazione con David Potter, ha tradotto in inglese migliaia di aforismi, citazioni e proverbi apparsi in diverse edizioni in Inghilterra e negli Stati Uniti.

Gerd de Ley (foto per gentile concessione dell'autore)

Gerd de Ley ha anche scritto un libro di aforismi Houten Dief (in italiano Ladro di legno), a proposito del quale dice: “Poiché coloro che davvero li conoscono – e lo dicono loro stessi – sostengono che la composizione di libretti e libri di aforismi di altri non è un’attività creativa, ho segretamente iniziato a scrivere aforismi. Sotto innumerevoli pseudonimi, ho elaborato le mie invenzioni inserendole in molte mie antologie”.

“Houten Dief quindi non è una sequenza “non creativa” di frasi di altri, ma una scelta di quanto negli ultimi quarant’anni è stato creato dalla mia immaginazione aforistica. Con le frasi e i pensieri di altri avrei potuto nascondere me stesso un po’ di più, ma in questo libretto mi sono esposto completamente. Un sorriso, o un ghigno di riconoscimento io lo considero come un applauso”.

Presento al lettore italiano una scelta di aforismi di Gerd de Ley tratti da Houten Dief:

**

Gerd de Ley, Houten Dief, aforismi scelti

Een vat vol zekerheden rolt nooit ver.

Una botte piena di certezze non rotola molto lontano.

**

Op de momenten dat je applaus verdient,
is er meestal geen publiek.

Nei momenti in cui ti meriti un applauso,
di solito non c’è il pubblico.

**

Het ergst van al is het berouw over die zonden
die nu niet meer bestaan.

Peggio di tutto è pentirsi di quei peccati
che non esistono più.

**

Democratie in gezinsverband leidt meestal tot echtscheiding.

La democrazia in famiglia di solito porta al divorzio.

**

Wanneer je eenmaal vrede hebt genomen met het leven, kom je op voet van oorlog te staan met de dood.

Una volta che hai fatto pace con la vita, entri in guerra con la morte.

**

Desillusies leren je zuinig te zijn met het koesteren van illusies.

Le disillusioni vi insegnano ad essere prudenti nella conservazione delle illusioni.

**

God zou de lààtste zijn om te eisen dat Zijn naam met een hoofdletter wordt geschreven.

Dio sarebbe l’ultimo a chiedere che il suo nome venga scritto con la lettera maiuscola.

**

Wie zijn eigen dromen regisseert doodt zijn fantasie

Chi amministra i propri sogni uccide la propria fantasia.

**

Door hun vorm rollen nullen gemakkelijker naar voren dan werkelijke cijfers.

A causa delle sua forma lo zero rotola più facilmente davanti alle cifre reali.

**

Prijs de palmbomen niet van te dichtbij
als de cocosnoten rijp zijn.

Non lodare la palma del vicino
quando le noci di cocco sono mature.

**

Wie een ezel zoekt,
vindt altijd wel een spiegel.

Coloro che sono alla ricerca di un asino,
troveranno sempre uno specchio.

**

Schizofrenen zingen alleen duetten.

Gli schizofrenici cantano solo duetti.

**

Ontroering heeft bijna altijd te maken met machteloosheid.

L’emozione ha quasi sempre a che fare con l’impotenza.

**

Het beste geheugen is datgene dat alleen de vervelende dingen kan vergeten.

Il ricordo più bello è solo quello che ci fa dimenticare le cose brutte.

**

Er zijn ook veel vrekken die niets bezitten.

Ci sono anche molti avari che non hanno nulla.

**

Ook als je niets hebt
kun je veel verliezen.

Anche se non si ha niente
si può perdere una partita.

**

Computers zijn daarom zo onmisbaar omdat ze naast werkinstrument ook speelgoed blijven.

I computer sono così indispensabili perché oltre che strumento di lavoro rimangono pur sempre anche giocattoli.

**

Vader tot dochter:
“Jongens zijn net als kogels. Zolang je ze hoort fluiten is er nog geen kwaad geschied.”

Un padre alla figlia:
“I ragazzi sono come le pallottole. Se li senti fischiare il peggio deve ancora arrivare.”

**

Geluk is kunnen wenen
zonder verdriet te hebben.

La felicità è piangere
senza dolore.

**

Vrouwen hebben een zwak voor mannen met typisch vrouwelijke gebreken.

Le donne hanno un debole per quegli uomini con tipiche debolezze femminili.

**

De ergste botsingen zijn altijd een gevolg van een poging om een confrontatie te vermijden.

I peggiori scontri sono il risultato di un tentativo di evitare un confronto.

**

De ergste slavernij wordt veroorzaakt door de onzichtbare ketens.

La peggiore schiavitù è causata da catene invisibili.

**

De loop van de geschiedenis wordt voornamelijk bepaald door die van een geweer.

Il corso della storia è determinato principalmente da quello di un fucile.

**

Sommige gezichten verbergen maskers.

Alcune maschere nascondono i volti.

**

Een voortdurende bron van ergernis, maar ook van troost:
de vergankelijkheid van de dingen.

Una fonte costante di ansia, ma anche di consolazione:
la caducità delle cose.

**

Eilanden kunnen hun grenzen niet verleggen.

Le isole non possono spingersi oltre i loro limiti.

**

De meeste mensen ondergaan de omgekeerde evolutie van Pinokkio; ze worden geboren als mens en eindigen als marionet.

La maggior parte delle persone subiscono una evoluzione inversa rispetto a Pinocchio; sono nati come un uomo e finiscono come un burattino.

**

Milieuwetten:
1. Wat je ook doet, het vervuilt.
2. Hoe minder je doet, hoe minder het vervuilt.
3. Als je niets meer doet, vervuil je zelf.

Leggi ambientali:
1. Qualunque cosa facciate, inquina.
2. Meno cose si fanno, meno si inquina.
3. Se non fai niente, ti inquinano.

**

Waar eindigt het lam en begint het schaap?

Dove finisce l’agnello e comincia la pecora?

**

Wie op zoek is naar een eigen identiteit, ontdekt vaak vele valse paspoorten.

Chi è in cerca della propria identità, spesso scopre molti passaporti falsi.

**

Veel vrouwen die het laatste woord willen hebben, hadden doorgaans ook al het eerste.

Molte donne hanno l’ultima parola, anche se di solito era la prima.

*

Acteurs moeten je doen vergeten dat je in het theater zit.

Gli attori dovrebbero farvi dimenticare di essere a teatro.

**

Doorzichtigheid is de hoeder van de porseleinkast.

La trasparenza è la custodia della saggezza.

**

Nooit een vrouw onderbreken als zij volop aan het zwijgen is.

Non interrompere mai una donna quando è piena di silenzio.

**

“Waarom praten de mensen zoveel over hun verleden?”
“Omdat ze zo weinig hebben meegemaakt in hun toekomst.”

“Perché gli uomini parlano tanto del loro passato?”
“Perché sperimentano troppo poco il loro futuro.”

**

Er zijn drie soorten mensen: zij die overal voorafgegaan worden door hun schaduw, zij die altijd achtervolgd worden door hun schaduw en zij die nog nooit de zon hebben gezien.

Ci sono tre tipi di persone: quelli che sono preceduti dalla loro ombra, quelli che sono perseguitati dalle loro ombre e quelli che non hanno mai visto il sole.

**

Zodra pantoffels zich beginnen te gedragen als schoenen, komen we zwaar in de problemen te zitten.

Una volta che le pantofole iniziano a comportarsi come le scarpe, siamo nei guai.

**

Zijn blik sprak boekdelen
vol plagiaat.

Il suo sguardo così espressivo
era pieno di plagi.

**

Een aforisme laat zich niet dicteren.
Een aforisme dicteert zichzelf.

Un aforisma non si fa dettare.
Un aforisma si detta da solo.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in L'aforisma in Belgio (lingua fiamminga) e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’aforisma in lingua fiamminga, Gerd de Ley

  1. Paolo Bianchi ha detto:

    Grazie davvero Fabrizio. Con tutto il rispetto e l’ammirazione (sincera) per gli altri questo Gerd de Ley è uno dei miei aforisti preferiti tra quelli visti qui sul Tuo blog!

  2. fabriziocaramagna ha detto:

    Sono contento che ti piaccia. Nel mio blog cerco di mostrare una varietà di modelli aforistici che non è solo geografica, ma è anche stilistica. Quindi è ovvio che ogni lettore abbia poi le sue preferenze.

  3. Giuseppe Savarino ha detto:

    Direi che è vero che la preferenza è soggettiva; questo autore fiammingo per esempio non mi ispira grandi emozioni, anche se apprezzo il suo stile limpido ancorchè semplicistico.
    Mi rendo conto di essere ingiusto verso chi ha tanta dedizione verso lo stile aforistico (400 pubblicazioni è un numero veramente impressionante!) ma questo testimonia probabilmente che gli aforismi rispondono ad un intimo istinto primitivo.
    E contro l’istinto la ragione può fare ben poco…

  4. Pingback: L’aforisma in lingua fiamminga, Marc Pairon « Aforistica/mente Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...