Alexander Eilers

Per quanto riguarda l’aforistica in lingua tedesca, i lettori italiani sicuramente conoscono i nomi di Georg Christoph Lichtenberg, Friedrich Nietzsche, Karl Kraus, Hugo Von Hofmannsthal, Ludwig Wittgenstein, Elias Canetti, Ernst Jünger, Peter Handke, tutti tradotti (ad eccezione di Lichtenberg ed Handke) dalla casa editrice Adelphi, l’unica tra i grandi editori a dedicare uno spazio all’aforisma.

L’aforistica in lingua tedesca è però molto ricca, e tra i contemporanei ci sono diversi autori di aforismi che il pubblico italiano non conosce. Innanzi tutto quello che è considerato da molti il più importante scrittore di aforismi vivente in lingua tedesca, Elazar Benyoëtz, per la conoscenza del quale rimando al mio articolo (link), dove per la prima volta ho tradotto in Italia alcuni suoi aforismi. E poi ci sono Franz Josef Czernin, Martin Walser, Jürgen Große, Manfred Rommel, Werner Schneyder, Gerd W. Heyse, Botho Strauß, Michael Rumpf e Franz Hodjak. Nei prossimi articoli cercherò di presentare al lettore italiano alcuni di questi autori.

Tra gli scrittori di aforismi in lingua tedesca dell’ultima generazione (quelli nati dopo il 1970) segnalo in questo articolo Alexander Eilers, nato il 15 aprile 1976 a Fulda. Laureato in Filologia inglese e in Filosofia all’Università Justus Liebig a Gieße, Alexander Eilers ha lavorato temporaneamente come editor per una rivista scientifica, ha tradotto in lingua tedesca testi di argomento psicoanalitico, e adesso è lettore presso il Dipartimento di Studi Inglesi e Americani dell’Università di Gießen.

Insieme ad altri due giovani aforisti tedeschi (Tobias Gruterich, 1978 ed Eva Annabelle Blume, 1981) Alexander Eilers ha pubblicato nell’aprile 2010, presso l’Editore Azur, “Neue Deutsche Aphorismen“, una antologia dell’aforisma tedesco degli ultimi 25 anni. Come mi scrive Eilers in una lettera “Io, Tobias Gruterich ed Eva Annabelle Blume abbiamo scoperto quello che finora era sfuggito alla conoscenza, ma non all’interesse del pubblico dei lettori – e cioè il fatto che lo scenario aforistico in Germania è molto vivace in questo momento. Quindi, abbiamo condotto una ricerca su larga scala, che è durata più di 20 mesi. Il risultato è un’antologia di 288 pagine che fornisce 1308 aforismi, brevi profili biografici, una bibliografia completa, e una postfazione editoriale. Questo libro non è una collezione di grandi nomi, anche se molti scrittori illustri (ad esempio, Elazar Benyoëtz, Peter Handke, Franz Josef Czernin, Martin Walser, Werner Schneyder e Franz Hodjak) sono rappresentati in essa. Si tratta di una raccolta dei migliori aforismi scritti in lingua tedesca negli ultimi 25 anni. Sono stati inclusi tutti gli individui adeguatamente qualificati indipendentemente dalla notorietà, sesso, religione, etnia o età. Di conseguenza, la nostra antologia comprende più di 90 autori, che scrivono e pubblicano in lingua tedesca. Tuttavia mancano ancora alcuni autori – un punto debole a cui intendiamo porre rimedio in una seconda edizione”.

Alexander Eilers ha pubblicato due raccolte di aforismi: Kätzereien (2008) e Underdogmen (2008). E’ in fase di pubblicazione una ulteriore raccolta intitolata Wissensbisse. Alla mia domanda su che cosa è l’aforisma, Eilers mi ha risposto “Scrivere aforismi è il mio tentativo di trovare un epitaffio perfetto” (in un altro aforisma scrive in modo molto ironico “Gli aforismi sono i gatti selvatici nel recinto della prosa”).

Presento al pubblico italiano una breve selezione di aforismi di Alexander Eilers. La traduzione è mia:

**

Aphorismen sind die bessere Hälfte der Wahrheit.

L’aforisma è la metà migliore della verità.

Kätzereien (2008)

Das Leben ist ein Traum, der uns vom Schlafen abhält.

La vita è un sogno che ci impedisce di dormire.

**

Mimesis? Eine Hölle genügt!

La Mimesis? Un solo inferno è già abbastanza.

**

Erst der Plagiator erschafft das Original.

Vi è anche un plagiatore che crea l’originale.

**

Wer seine Schulden bezahlt, gerät bald in Vergessenheit.

Se paghi i tuoi debiti, sarai presto dimenticato.

**

Die Gegenwart reicht von der Geburt bis zum Tod.

Il presente comincia dalla nascita alla morte.

**

Unvollkommen – ohne Fehler.

Imperfetto – senza una macchia.

**

Nichts ist so unschuldig wie die erste Sünde.

Niente è innocente come il primo peccato.

**

Wie sieht der Spiegel eigentlich ohne mich aus?

A che cosa assomiglia uno specchio senza di me?

**

Uhren halten die Zeit auf Trab.

Gli orologi conducono il tempo al trotto.

**

? – ein Widerhaken.

? – un amo ricurvo.

**

Romantiker sehnen sich nach der Zukunft zurück.

Il Romantico è alla ricerca di un ritorno verso il futuro.

**

Man müßte Seufzer brüllen können.

Se solo i sospiri potessero essere dei ruggiti.

**

Der Geburtsschrei ist ein frühreifes Urteil über das Leben.

Il grido della nascita è un giudizio prematuro sulla vita.

**

Underdogmen (2008)

Durch gute Lehrer wird man Autodidakt.

I buoni insegnanti trasformeranno gli allievi in autodidatti.

**

Sogar sein Schweigen war Geschwätz.

Anche il suo silenzio era una chiacchiera.

**

Wer kein Rückgrat hat, kriecht.

Gli animali senza spina dorsale, strisciano.

**

Warum ist Altruismus so beliebt? Weil jeder von ihm profitieren will.

Perchè l’altruismo è così popolare? Perchè ciascuno prende profitto da esso.

**

Ich bin Sozialist. Ich schreibe rote Zahlen..

Sono socialista. Sto scrivendo i numeri in rosso…

**

Die einzige Wahrheit des Kapitalisten ist die bare Münze

La sola verità del capitalista è il valore facciale.

**

Macht hat nur, wer sie nicht anzuwenden braucht.

Hanno il potere solo quelli che non hanno bisogno di esercitarlo.

**

Ihre tiefsitzende Oberflächlichkeit.

La loro superficialità profondamente radicata.

**

Nicht alle Politiker sind gekauft. Leasing ist billiger.

Non tutti i politici sono in vendita. Il leasing è più economico.

**

Die Jugend altert schneller..

Il giovane diventa vecchio più in fretta..

**

Der Geizige liebt seinen Nächsten wie sich selbst.

L’avaro ama il suo prossimo come se stesso.

**

Hoffnung ist das Resultat ihres Verlusts.

La speranza è il risultato della sua perdita.

**

Heutzutage sind Texte nur noch Illustrationen zum Bild.

Oggigiorno i testi illustrano solamente le immagini.

**

Die Wahrheit ist die eitle Schwester der Banalität

La verità è la vana sorella della banalità

 

Wissensbisse (2010)

Die Menschen sind desillusioniert. Sie glauben wieder.

I popoli sono disillusi. Essi credono ancora.

**

Gier: Zuviel ist gerade genug.

L’avidità: il troppo è appena abbastanza.

**

An allem zweifeln? Man sollte wählerischer sein.

Metti tutto in dubbio? Uno dovrebbe essere più selettivo.

**

Kein glücklicher Tod ohne Lebensüberdruß.

Non c’è una morte felice senza il tedium vitae.

**

Was kann Gott dafür, daß er nicht existiert?

E’ colpa di Dio se non esiste?

**

Diese Gegenwart fühlt sich schon wie Vergangenheit an.

Questo presente si sente già simile al passato.

**

Marktwirtschaft? Ihre unsichtbare Hand in unseren Taschen..

Economia di mercato? La sua mano invisibile nelle nostre tasche

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in L'aforisma in Germania e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Alexander Eilers

  1. Valerio Fiandra ha detto:

    ” L’aforisma è la metà migliore della verità ”

    Una eccellente definizione, fra le molte . L’imprecisione e’ la sola esattezza ?

    Complimenti per il lavoro di cui questo blog e’ testimonianza.

  2. fabriziocaramagna ha detto:

    Sì è un bel aforisma. La ringrazio per i complimenti. Spero di riuscire a tradurre altri autori tedeschi. L’aforistica in lingua tedesca è davvero ricca e per molti versi inesplorata.

  3. Sebastiano Bisson ha detto:

    L’aforisma è un’arte che pare appartenere solo al passato, e invece a quanto pare è più viva di quanto si pensi. Complimenti anche da parte mia, sia per l’idea sia per la sua realizzazione. Mi veniva in mente di proporre un’intervista per il mio blog o pensare ad un guest post. Cosa ne dice?

  4. fabriziocaramagna ha detto:

    Lo scopo del mio oscuro lavoro è proprio quello di sensibilizzare sia il lettore che l’editoria e la critica sull’esistenza di “un genere aforistico contemporaneo” che pur nella diversità dei suoi autori e interpreti, ha una sua identità ben precisa. Per adesso sono riuscito a sensibilizzare i lettori, magari più eventi riuscirò a sensibilizzare anche gli editori e i critici.

    Per ogni iniziativa del suo blog, può scrivere una email a: fabrizio.caramagna@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...